logo formalia

Il Networking e la sua importanza per fare carriera

Torna indietro  Novembre 2019lunedì 21 ottobre 2019

 

 

Networking: cos’è e quanto conta sul lavoro

 

È uno dei tanti termini che si sono diffusi negli ultimi anni attraverso la proliferazione delle tecnologie multimediali e che hanno portato, come diretta conseguenza, alla nascita di tanti neologismi, spesso e volentieri incomprensibili ai più.


Tra questi nuovi termini rientra anche “Networking”: concetto che sta alla base delle relazioni personali in ambito professionale e lavorativo. Non si parla certamente di affetti, quindi, bensì di riuscire a strutturare una rete di contatti utili a migliorare la propria vita professionale.


In che modo?


Facendo rete. Nel senso di lavorare all’interno di una rete di contatti andando, di conseguenza, a formare relazioni continue nel tempo. Ecco allora che il networking è la capacità di creare relazioni professionali che riescano a perdurare nel tempo e che si basino su fiducia e soddisfazione reciproca.

 

Il concetto di Networking

 

Costruire relazioni in ambito professionale all’interno delle quali ciascuno riceve e prende qualcosa. Perché, come sostiene un vecchio adagio, con l’unione si possono ottenere risultati più importanti rispetto all’agire singolarmente. Ecco perché il concetto di networking implica anche l’idea di apertura.


Il primo punto è proprio quello legato alla necessità di accorgersi che, fuori dal proprio mondo, esistono altri professionisti, con i medesimi interessi ed attitudini affini, che non devono necessariamente essere visti alla stregua di rivali o competitor. La visione tradizionale può essere ribaltata grazie alla rete e alla sua facilità di creare contatti: professionisti attivi in settori affini possono diventare persone interessanti da avvicinare e con le quali cercare di costruire rapporti lavorativi stabili, basati sulla fiducia.


Oggi gli strumenti per perseguire l’obiettivo non mancano, da Linkedin (il social legato per eccellenza al mondo del lavoro) agli altri media, è sempre il web ad offrire opportunità al fine di migliorare la propria posizione.

 

Perché il Networking è importante per fare carriera?

 

L’obiettivo è ovviamente quello di aumentare il numero dei clienti e, di conseguenza, guadagnare di più. Se da soli è un traguardo difficile da raggiungere, all’interno di un network professionale diventa tutto più facile perché ogni lavoro è il frutto di relazioni, condivisioni, conoscenze.


I ‘lupi solitari’ raramente riescono a fare carriera.


Se si riesce a fare networking in modo efficace si riuscirà ad avere un discreto giro di contatti di professionisti che operano nel medesimo settore; si tenderà ad essere sempre aggiornati sulle ultime tendenze; si potranno avere informazioni su posizioni “scoperte” in qualche azienda, quindi opportunità lavorative.  


Tutto questo deriva da una buona attività di networking, che oggi risulta essere più facile da attuare dal momento che ci si può affidare anche al web. Le relazioni non devono essere più necessariamente fisiche, legate alla conoscenza delle persone; si può creare una rete di contatti anche direttamente sui vari social come Linkedin o Facebook.

 

Cercare lavoro grazie al Networking

 

Una volta che si ha un discreto numero di contatti all’interno del proprio network, si possono condividere informazioni di servizio o, magari, si può pensare di pubblicare informazioni sulla ricerca di un lavoro. Il messaggio potrebbe arrivare all’attenzione di qualche responsabile risorse umane o potrebbe verificarsi anche il caso contrario, ossia essere noi a cercare un professionista perché necessitiamo di una consulenza.


Ecco allora che il networking si rivela un valido alleato ai fini della ricerca.


Tutto quello che si deve fare, in riferimento al web, è riuscire ad inserirsi nei canali giusti, in quelli più visti e che raggiungono il più alto numero di utenti.


Si parla di quantità ma anche di qualità: avere un network di migliaia di persone che non sono affini al settore di riferimento, potrebbe non servire a molto. Meglio curare i rapporti con colleghi o professionisti che lavorano in settori simili o comunque collegati al proprio, che possono in qualche modo tornare utili all’attività che svolgiamo.


Il tutto ricordandosi, ovviamente, che si parla di uno scambio alla pari: fare networking per migliorare la propria situazione lavorativa significa anche non tirarsi indietro quando qualcun altro chiederà un suggerimento. Perché la creazione di un dialogo e di un rapporto limpido è alla base di una attività di networking efficace.