logo formalia

Come diventare un ecoimprenditore e lavorare nel settore green: idee

Torna indietro  Dicembre 2020lunedì 21 dicembre 2020

 

La crescita della green economy in Italia ha favorito la nascita di nuove figure professionali che possono rappresentare ottime e proficue idee imprenditoriali adatte a persone giovani e dinamiche. Soprattutto in questo momento, per la verità da qualche anno a questa parte, si pone grande attenzione alla questione green, quindi al rispetto dell’ambiente ed alla necessità di una maggiore sostenibilità.
Di conseguenza si sono aperte tante possibilità e molteplici nuove figure professionali hanno fatto capolino sul mercato. Vediamone alcune di seguito in riferimento sia alla figura del dipendente che alla figura del lavoratore autonomo, c.d. ecoimprenditore.

 

Installatore di impianti di condizionamento a basso impatto ambientale

Il settore degli impianti di condizionamento ha registrato una forte crescita negli ultimi anni, muovendosi sempre di più in un’ottica green. Sono molto richiesti, infatti, impianti più efficienti dal punto di vista energetico. Questo ha portato alla nascita di una nuova figura professionale, con competenze nuove e diverse rispetto al tradizionale installatore di condizionatori. La green economy ha determinato, quindi, la trasformazione di mestieri tradizionali in chiave ecologica.

 

Meccatronico green

Per essere abilitati, elettrauto e meccanici dovranno diventare tecnici meccatronici, che per legge sono figure altamente specializzate in grado di eseguire operazioni di riparazione e sostituzione di parti elettroniche e meccaniche, e rendere i motori più efficienti sul piano energetico.

 

Esperto in materiali sostenibili

Il settore edilizio ha subito una profonda trasformazione in chiave green e richiede sempre più spesso l’applicazione di criteri di sostenibilità ambientale, l’utilizzo di materiali sostenibili e nuovi processi di edificazione e messa in opera. La figura del promotore edile di materiali green è molto richiesta.

 

Giurista ambientale

I green job non includono solo nuove figure professionali, ma anche professioni tradizionali declinate all’insegna dell’ecologia. La figura del giurista ambientale – esperto legale con competenze certificate in materia giuridica e legislativa per quanto riguarda l’ambiente – è molto richiesta sia in ambito privato che pubblico.

 

Ingegnere energetico

L’ingegnere energetico progetta e gestisce impianti in modo da ridurre i consumi di energia e delle materie prime. Opera nell’ambito delle fonti rinnovabili e dell’efficientamento energetico. Si tratta di una figura molto richiesta nel settore industriale, pubblico, civile, agricolo e dei trasporti.

 

Informatico ambientale

La gestione a distanza degli elettrodomestici e, in generale, le applicazioni domestiche dell'internet of things richiedono competenze informatiche legate al tema della sostenibilità e dell’efficientamento energetico. La figura dell’informatico ambientale è molto richiesta per la creazione di software, per l’installazione di strumenti e per la manutenzione degli apparecchi. Si stanno delineando anche le figure di:

  • bioinformatico, nell’ambito della biologia e della genomica;
  • geo-informatico, nell’ambito dell’informatica applicata alle scienze geologiche.

 

Installatore di reti elettriche ad alta efficienza 

Il tema dell’efficienza energetica è sempre più centrale e richiede professionalità qualificate, come l’installatore di reti elettriche ad alta efficienza. Si tratta di una figura professionale che deve avere una conoscenza approfondita di:

  • norme in tema di sicurezza;
  • quadro normativo di riferimento;
  • dei processi della produzione;
  • novità tecniche e tecnologiche.


Chef sostenibile

La figura dello chef gode di grande popolarità e diventare un cuoco sostenibile offre opportunità estremamente interessanti. Per ridurre gli sprechi e l’inquinamento, uno chef sostenibile deve prediligere l’impiego di prodotti biologici a chilometro zero e produzioni biologiche. Oltre al conseguimento del diploma di scuola alberghiera e successivi corsi e master di specializzazione, uno chef sostenibile deve avere una conoscenza approfondita delle norme in materia di certificazioni, nonché dei trend in campo alimentare e dell’evoluzione dei mercati del settore.