image

Ente accreditato alla Regione Lombardia
per i servizi alla Formazione

image

image
UNI EN ISO 9001:2015

Ente certificato per la "Progettazione ed Erogazione
Corsi di Formazione Professionale Online ed in Aula".

Certificazioni

mercoledì 03 luglio 2019

Imparare ad usare PowerPoint per creare presentazioni

Imparare ad usare PowerPoint, strumento del pacchetto Office utile in ambito lavorativo ed accademico, per creare presentazioni.

Oggi come oggi la conoscenza dei programmi Microsoft Office è basilare per muoversi in ambito informatico: acquisire competenze in tale contesto significa mettere da parte un background di informazioni che possono essere utilizzate successivamente in campo lavorativo, a più livelli, ed anche in ambito accademico, da chi studia, per realizzare tesine, presentazioni, resoconti, documenti di varia natura.

 

 

mercoledì 26 giugno 2019

La lingua Inglese nel mondo connesso di oggi

Che sia alla reception di un hotel, presso un ristorante, in un concorso pubblico o in qualsiasi altra realtà imprenditoriale, l’Inglese si rivela essere sempre più uno strumento di assoluta importanza per accedere al mercato del lavoro.
Una lingua parlata, oggi nel mondo, da circa 400 milioni di persone distribuite in più di 75 Paesi nonché dell’idioma di riferimento del mercato del business ed, ultimamente, anche di quello della rete.

 

 

venerdì 21 giugno 2019

Digital Marketing e integrazione tra discipline, le chiavi per trovare lavoro

In un mondo che sta prendendo sempre più una deriva multimediale, le chiavi per riuscire ad accedere al mercato del lavoro sono da ricercarsi proprio nel comparto delle nuove tecnologie. Non solo web, quindi, ma anche contaminazione per dar vita a figure ibride in grado di rispondere alle esigenze del mercato attuale.
Una deriva interessante che può essere spiegata anche attraverso la nascita di nuovi percorsi formativi. Un esempio su tutti? Il corso di laurea nato presso il Politecnico di Milano, in collaborazione con l’Humanitas University, che sarà incentrato sullo studio di medicina ed ingegneria in contemporanea......

 

 

lunedì 17 giugno 2019

La Mobilità dei Talenti

Secondo uno studio Ocse riguardante la “Talent Attactiveness”, ossia la capacità di attirare talenti internazionali, Australia, Svezia, Nuova Zelanda e Canada sono i Paesi più attraenti per i lavoratori immigrati altamente qualificati. L’Italia, in questo contesto, è in coda: su 36 Paesi industrializzati è quart’ultima.

La capacità di attirare talenti internazionali dipenderebbe dalle politiche sulla migrazione oltre che dalle condizioni economiche di ciascun Paese.

Le persone con alte qualifiche e competenze (in possesso di master o dottorato) hanno un ruolo chiave nella prosperità dei Paesi; hanno, infatti,  generalmente occupazioni essenziali per l'innovazione e il progresso tecnologico e contribuiscono quindi a una maggiore crescita economica.

 

 

martedì 11 giugno 2019

Paghe e contributi: novità della normativa 2019

Una materia complessa e che comprende al suo interno diverse tematiche tutte raccolte in quella definizione nota come paghe e contributi. Una disciplina in continua evoluzione anche in virtù dei cambiamenti che si registrano a livello normativo con l’aggiornamento delle leggi o l’introduzione di nuove.
E per il 2019 la normativa di riferimento in materia di paghe e contributi è mutata integrando al proprio interno nuove disposizioni. Si parla soprattutto di previdenza, regole per le assunzioni e gestione del personale. Adempimenti fiscali o assicurativi.
Chi si occupa di paghe e contributi ad ogni livello, si pensi ai commercialisti ed ai consulenti del lavoro, deve conoscere a fondo la materia ed essere aggiornato su quelle che sono le novità. Tutte competenze che possono essere acquisite seguendo le varie evoluzioni ma anche frequentando un corso di paghe e contributi.

 

 

mercoledì 29 maggio 2019

Never Stop Learning - L'importanza della Formazione -

L’Italia è molto lontana dal raggiungere quelli che sono stati definiti gli “Obiettivi di sviluppo sostenibile” che l’ONU ha posto per il 2030.

L’OCSE, in un rapporto dedicato ai progressi fatti dai Paesi industrializzati per raggiungere i 17 “Sustainable Development Goals” adottati da tutti i Paesi aderenti all’Onu nel 2015, e riguardanti cinque macro-aree (le persone, la prosperità, il pianeta, la pace e le partnership), ha rilevato che l’Italia è in ritardo in merito a sradicamento della povertà, istruzione e parità di genere, ma in particolare “molto lontana” dagli obiettivi che riguardano i giovani che non sono né a scuola, né al lavoro, né inseriti in un percorso di formazione, ossia i c.d. “NEET” (Not Engaged in Education, Employment or Training).

 

 

giovedì 14 marzo 2019

Imparare ad usare Photoshop in modo professionale

Uno strumento che viene sempre più usato in ambito lavorativo da chi opera sul web a vario titolo: nel campo della grafica su tutti, ma non necessariamente soltanto in questo settore. Se si parla di programmi per fotoritocco, Photoshop è indubbiamente il più noto nonché quello maggiormente utilizzato.
Un software comunque complesso che per essere utilizzato al 100% delle sue potenzialità richiede un certo livello di approfondimento. Partiamo da un dato di fatto: si può utilizzare Photoshop a vari livelli a seconda della propria conoscenza. Ci si può limitare a modificare dimensioni o risoluzioni di una foto da inserire nel web oppure, nei casi più complessi, si può arrivare a stravolgere sostanzialmente un’immagine, a deformarla e rimodellarla, a creare locandine o biglietti da visita, a disegnare loghi, finanche a dipingere.
Un’infinità di opzioni che dipendono dal livello di preparazione di chi utilizza lo strumento e che rendono Photoshop il più completo programma oggi in circolazione parlando di foto-ritocco.

 

 

venerdì 08 marzo 2019

Mondo del lavoro, le competenze ‘Stem’ sempre più richieste

Nel mondo del lavoro attuale che si basa su concetti moderni, spesso legati a parole di importazione dall’estero, sta trovando ampio spazio un nuovo termine divenuto ormai familiare a molti: Stem.
L’acronimo sta ad indicare ‘Science, Technology, Engineering and Mathematics’ , ovvero quattro discipline per le quali si registra una grande richiesta sul mercato, richiesta che spesso e volentieri non trova soddisfazione nell’offerta poi disponibile.
Detto in parole più semplici, si tratta di discipline per le quali ci sarebbero diverse opportunità di lavoro ma per le quali, al contempo, mancano professionisti.
Il mercato del lavoro del nostro paese ha quindi bisogno di competenze in ambito tecnico – scientifico che siano riconducibili alle materie informatiche, ormai preminenti nel panorama attuale.

 

 

lunedì 25 febbraio 2019

Apprendere la Ricerca Sociale e le sue tecniche

Imparare la logica del metodo scientifico con particolare riferimento alla sua applicazione alle scienze sociali. Una necessità che si lega a doppio filo a figure professionali quali ricercatore ed analista di dati, intervistatore di persone / consumatori.
In che modo si porta avanti, correttamente, il lavoro di indagine empirica sul campo della Ricerca Sociale? Quali sono gli strumenti che possono fare al caso del diretto interessato per raccogliere i dati anche a seconda della tipologia di ricerca?
Con il termine metodologia della Ricerca Sociale si va ad indicare l’insieme degli strumenti, delle strategie e delle tecniche utili per rilevare ed analizzare i dati nel corso di una ricerca empirica. L’obiettivo è spesso quello di descrivere una certa realtà sociale o di confermare una ipotesi dalla quale si sta partendo.

 

 

venerdì 22 febbraio 2019

I benefit aziendali da offrire ai dipendenti sul lavoro

Sono una sorta di corollario allo stipendio, benefici dei quali i dipendenti possono godere per avere vantaggi economici pur non essendo direttamente legati a passaggio di denaro. Nelle aziende di medio o grandi dimensioni si opera spesso garantendo ai proprio dipendenti alcuni benefit che possono essere di varia natura.
A consentire tale possibilità la legge italiana, nello specifico con gli articoli 51 e 100 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi, oltre che con l’articolo 2099 del Codice Civile, che indica quali sono i servizi che possono essere offerti al dipendente pur non costituendo reddito da lavoro dipendente ma potendo comunque essere considerati una forma di retribuzione. E la platea dei prodotti cui si fa riferimento è piuttosto articolata.