logo formalia

Ente accreditato alla Regione Lombardia
per i servizi alla Formazione

image

image
UNI EN ISO 9001:2015

Ente certificato per la "Progettazione ed Erogazione
Corsi di Formazione Professionale Online ed in Aula".

Certificazioni

Ricominciare a studiare dopo le vacanze: i consigli per farlo

Torna indietro  Settembre 2020lunedì 14 settembre 2020

 

 

Settembre è il mese della ripartenza: un appuntamento che, da sempre, segna l’inizio di un nuovo anno accademico. Per chi ha staccato la spina, magari due o tre mesi consecutivi, la ripresa è tutt’altro che semplice.  
Fondamentale è rimettersi in moto appena possibile, non far trascorrere troppo tempo e cercare di recuperare quanto prima la motivazione, motore indispensabile per ogni cosa. La fine delle vacanze e l’inizio del nuovo anno accademico per tanti rappresentano la “ripartenza” e può capitare di essere raggiunti da una sorta di indolenza che può sfociare anche in una leggera malinconia.
Come ritrovare la carica e in che modo affrontare l’inizio di un nuovo periodo di studio? Discorso che vale anche per chi ha necessità di intraprendere un corso di formazione professionale. Vediamo qualche consiglio.

 

Ripartire gradualmente e pianificare
 

Meglio non perdere tempo, come si diceva, e reimmergersi da subito nello studio, che sia universitario o di aggiornamento professionale. Ma non esagerare con i tempi e pianificare il più possibile ogni singola attività correlata: discorso che vale soprattutto per chi sta affrontando un percorso di studio, magari dividendosi tra attività lavorativa ed aggiornamento.
Concedersi qualche stacco, anche una semplice pausa caffè o un po’ di attività fisica, può essere la chiave vincente per affrontare il ritorno allo studio. Altro consiglio attinente la pianificazione: tenere un elenco scritto delle cose da fare, infatti vedere concretamente su carta la lista degli impegni può aiutare a raggiungere i propri obiettivi.
Ecco allora che la pianificazione inizia con l’ elenco delle cose da fare, completo di scadenze, ambizioni, obiettivi e quant’altro possiamo ritenere attinente, in quanto ci permette di concentrarci su una attività per volta.

 

Riabituarsi alla routine
 

Ciò che maggiormente comporta stress è il ritorno alla routine: passare dalle vacanze allo studio, e magari anche al lavoro,  può comportare l’insorgenza di affaticamento e perché no, anche di malinconia. Gli esperti consigliano di riabituarsi il prima possibile alla normale quotidianità: prima lo si fa e meglio è.
Si consiglia, quindi,  di riprendere le nostre abitudini quanto prima, quali iniziare presto la giornata, rispettare gli orari programmati, organizzare le proprie giornate in base agli impegni.
Secondo alcune teorie gli occhi sono un muscolo che, alla stregua di tutti gli altri muscoli del nostro corpo, deve essere allenato per restare in forma: si consiglia, quindi, di leggere libri, giornali e riviste per abituare nuovamente i nostri occhi ai ritmi dello studio.
Oggi le abitudini sono cambiate, anche i percorsi accademici si sono trasferiti sul web, di conseguenza lo studio può avvenire tramite piattaforme di e-learning, materiale didattico da scaricare, webinar e lezioni live ecc… ci si deve riabituare, in definitiva, all’utilizzo degli schermi, siano di un pc oppure di uno smartphone o tablet, e fondamentale è prendersi alcune pause per permettere alla vista di riposare.

 

L’importanza dell’entusiasmo
 

L’entusiasmo è la chiave di tutto: non farsi prendere troppo dalla depressione per la fine delle vacanze estive e cercare comunque il lato positivo anche nel ritorno alla quotidianità.
Ecco, quindi, l’importanza degli obiettivi: chi frequenta un corso di formazione professionale, ad esempio, non dovrà vedere lo studio come un peso, ma bensì come un percorso necessario per trovare un nuovo lavoro oppure migliorare la propria posizione lavorativa;  lo stesso consiglio vale per chi sta proseguendo nei propri studi.
In sostanza concentrarsi su quello che ci aspetta dopo il percorso intrapreso può essere un ottimo stimolo. Settembre, d’altra parte, non è solo il mese della ripartenza ma anche il mese delle decisioni, non sempre facili da prendere, soprattutto quando si parla di studio e formazione.
Settembre è il mese giusto per fare il punto della situazione, rimboccarsi le maniche e iniziare a far diventare realtà i propri progetti.